the walking dead

The Walking Dead e il rigore scientifico

2 giugno 2016, In: News

È davvero il caso di preoccuparci per una (più o meno) imminente invasione zombie come quella che ha preso piede in The Walking Dead?
A questa e ad altre domande che i telefilm più famosi hanno suscitato in tutti noi ha cercato di dare una risposta Andrea Gentile.
Il giornalista più famoso dell’edizione italiana di Wired ha infatti pubblicato un libro dal titolo La Scienza delle Serie Tv, che è stato appena affidato alle stampe da Codice Edizioni.
Con un linguaggio piano e sempre in grado di carpire l’attenzione del lettore, Gentile ha provato a spiegare quanto c’è di realmente attendibile dal punto di vista scientifico nelle serie tv che più amiamo, da Breaking Bad a Star Trek, passando per The Big Bang Theory, che è zeppo di stravaganze affidate alla bocca dei divertentissimi nerd protagonisti.
Secondo lo scrittore, è normale che una serie non possa rispecchiare appieno la realtà, ma è essenziale che essa sia verisimile ai fini della sua credibilità.
Proprio Breaking Bad si è guadagnata la palma della serie più fedele alla scienza, con il processo di produzione di metamfetamine rappresento in maniera accurata ma non troppo approfondita, per cercare di non creare qualche Walter White al di là dello schermo.

Dall’altro lato, invece, la serie che viene bocciata (ma solo dal punto di vista scientifico) da Andrea Gentile è The Walking Dead: non ci sarebbe niente di più improbabile, a detta sua, di un’invasione zombie.
Lo scrittore ha affermato: “Scientificamente parlando si vuole rendere il pubblico più consapevole sulla diffusione virale delle malattie infettive. Gli stessi centri di ricerca usano lo zombie a titolo esemplificativo, ma questo non vuol dire che le teorie sui morti viventi siano plausibili. Nella serie stessa vengono formulate teorie che non trovano riscontri scientifici”.
Inoltre, come è possibile che uno zombie possa non solo muoversi ma anche sentire lo stimolo della fame se il suo cervello è quasi del tutto spento, avendo soltanto il tronco encefalico funzionante? Per queste operazioni, infatti, è strettamente necessaria l’attivazione di altre aree celebrali.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016