stranger things

Stranger Things: la nostra recensione

16 luglio 2016, In: News

Tra atmosfere horror, scomparse inquietanti, esperimenti segreti e mondi paralleli, lo scorso 15 luglio Stranger Things ha fatto il suo debutto su Netflix.
La serie tv che porta la firma dei fratelli Matt e Ross Duffer, era uno dei prodotti più attesi di questa stagione, soprattutto considerando che il cast dispone di un pezzo da 90 come Winona Ryder.
Un motivo in più per guardare Stranger Things è il fatto che si tratta di un omaggio splendidamente riuscito agli anni ’80 dei film cult di Steven Spielberg (come E.T., I Goonies e Poltergeist) ma anche a Stand by Me di Rob Reiner.

Risulta impossibile, infatti, non pensare ai personaggi di quelle pellicole mentre si guardano le avventure dei tre dodicenni Mike, Dustin e Luca, nerd e fan sfegatati de Il Signore degli Anelli.
Questa strampalata combriccola parte in missione con l’intento di salvare Will, il loro migliore amico che è scomparso nel nulla.
Un evento inaspettato, infatti, ha sconvolto la tranquilla cittadina di Hawkins, in Indiana.
Un ragazzino di 12 anni ha fatto perdere le sue tracce e a notificarne la sparizione è la madre, Joyce Byers, (cui dà il volto la Ryder) una madre single instancabile al lavoro pur di sbarcare il lunario.
L’evento, poi, arriva proprio quando la donna sembra sull’orlo dell’esaurimento.
Nessuno è disposto a crederle all’inizio, quando rivela che, pur essendo il figlio lontano, questi riesce a comunicare con lei.
Non lo fa lo sceriffo Jim Hopper (interpretato da David Harbour), che tuttavia accetta di aiutarla perché ha già provato il dolore di una perdita simile.
Nemmeno il figlio maggiore, Jonathan, è dalla sua parte; questo, però, è un personaggio davvero interessante, timido e invaghito della sorella maggiore di Mike, Nancy, nonché la fidanzata del ragazzo più popolare del liceo che ha lasciato per andare a guadagnarsi da vivere.

Come fare, tuttavia, a esser certi che Joyce sia pazza?
C’è stata un’altra comparsa, simile a quella di Will, che rende la sua storia plausibile.
E poi, uno strano animale si aggira per i boschi limitrofi mentre tutto fa pensare a qualche esperimento da edifici governativi off limits.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016