SIGLE

Pellicole di successo: decisive le sigle musicali

8 luglio 2015, In: News

L’energia, la vitalità e la simpatia che hanno saputo comunicarci i protagonisti di Friends, una fra le più famose serie TV degli anni 90, è ormai un dato di fatto.
A garantire il successo però non sono state soltanto le storie dei sei protagonisti, interpretate da attori che sono diventati vere e proprie icone, ma anche la colonna sonora e soprattutto la sigla.
Tanto colore e movimento per il  motivo musicale d’apertura di cui difficilmente potremo dimenticare l’immagine del balletto sfrenato, improvvisato intorno alla fontana.
A rendere indelebile il ricordo di una serie televisiva è anche la sigla.
La sigla di una serie TV ha una connotazione cinematografica spesso più incisiva della pellicola stessa, deve saper entrare nella testa del telespettatore, diventando un elemento distintivo della serie stessa, a cui il pubblico si affeziona.
Cura nei dettagli, ricerca delle musiche più adeguate, mai banali, ed immagini correlate,  rappresentano il mix perfetto.
Le perle di saggezza che Lorelai Gilmore, la mamma più amata della TV, ha saputo regalare al suo pubblico nella serie televisiva Una mamma per amica si annoverano fra  le battute più ironiche, comiche ma anche incredibilmente acute. E chi ha scordato la canzone ricca di brio della sigla

Where you lead” proposta dalle voci di Carole King e Louise Goffin.
Will Smith, che non ha dimenticato lo show che lo ha lanciato, la sitcom Willy, il principe di Bel-air, aveva scritto ed interpretato la sigla rap The Fresh Prince, su musica di Quincy Jones. Una sequenza musicale che ancora oggi identifica appieno la simpatia che il telefilm sapeva comunicare.

Quando la musica è in grado di integrarsi alla realtà cinematografica  nascono proposte sonore di successo come quelle di Pretty Little Liars, di Braccialetti rossi, di Dawson’s Creek.
Se nell’aria echeggiano le note della band americana Phantom Planet la mente va immediatamente alla California e al popolare teen drama The O.C.
Connotazione rock per le sigle di CSI, tutte appartenenti allo storico gruppo rock inglese The Who.
Orecchiabile e canticchiabile come Superman dei Laxlo Bane, adottata dalla serie TV Scrubs- Medici ai primi ferri.
E come dimenticare la sigla di True Blood  ovvero Bad Things: un piccolo capolavoro. Scritta dal cantautore country Jace Everett, in una manciata di secondi racconta tutto quello che rappresenta la serie.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016
squadra-antimafia
26 novembre 2016
the-affair
25 novembre 2016