orange is the new black

Orange Is The New Black e le altre serie per dire addio agli stereotipi

30 maggio 2016, In: News

Da Orange is the New Black a Transparent, la battaglia contro gli stereotipi sembra vinta alla grande a colpi di cultura pop: queste serie che raccontano temi spinosi come la transessualità hanno davvero plasmato un nuovo modo di pensare, molto più libero da pregiudizi.

Tutto è cominciato nel biennio 2014/2015, quando Amazon ha rilasciato sul web Transparent, la storia di Mort Pferfferman (interpretato dall’attore Aydian Dowling), un professore americano che dopo 60 anni decide di iniziare una nuova vita con il nome di Maura.
La serie ha fatto incetta di premi per il suo carattere innovativo: Transparent ha infatti rappresentato quello che Will  & Grace è stato negli anni ’90 per gli uomini gay.
Le serie tv si confermano come un mezzo molto potente ed efficace per raccontare nuove identità.

Stando alle parole di Milena Cannavacciuolo, a capo di Lezpop, uno dei più famosi siti web di cultura lesbica:“L’importanza della cultura pop nel cambiare le rappresentazioni sociali non è in discussione e in questo gli Stati Uniti hanno fatto da battistrada. Non si può non citare la serie Orange is the new black e il ruolo di Laverne Cox. A questo proposito va sottolineato che, oggi, una delle richieste del movimento è quello di farsi rappresentare, nei film come nelle serie tv, da persone transgender, non da attori cisgender che rappresentano persone transgender. Mi pare una richiesta significativa di una volontà di mettere in scena i propri corpi, le proprie identità in maniera completa e non ‘filtrata’”.

Il cambiamento però è in atto anche in Europa, anche se si tratta di un fenomeno di minor clamore.
Se la menzione di Pedro Almodovar viene da sé (nonostante i suoi personaggi transgender in rari casi esulano dal mondo della prostituzione) anche la Francia ha fatto la sua parte con Tomboy, pellicola del 2011 al centro della quale sta una bambina che finge di essere un maschio.
Dall’altra parte della Manica, invece, il Times ha dato la prima pagina a Laverne Cox per raccontare cosa sia il movimento transgender.
In Italia, invece, c’è la serie tv Gomorra ad avere fra i personaggi un ragazzo transgender.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016