HAZZARD

Niente bandiere sudiste nella serie TV Hazzard

14 luglio 2015, In: News

La serie TV Hazzard non sarà replicata in TV. Questa la decisione del network Cbs, che intendeva mandarla nuovamente in onda in questi mesi, per rilanciare il soggetto.
La decisione è stata presa in quanto in essa compare, in ogni puntata, la bandiera confederata sudista nota come «stars and bars» , che decora il tetto della Dodge Charger del 1969, la mitica auto denominata Generale Lee.

Essa fa seguito ad una sorta di inibizione dell’uso della bandiera scelta da 7 Stati americani (Alabama,Florida, Georgia, Louisiana, Mississippi, Carolina del Sud e Texas)  nel 1861, che avevano dichiarato la secessione dagli Stati Uniti, dando inizio alla guerra omonima.

La bandiera, che rappresenta una sorta di grande X con alcune stelle in campo rosso, è stata infatti scelta come simbolo da un ventunenne bianco, razzista, che lo scorso 18 giugno ha compiuto strage di Charleston, in South Carolina, ha ucciso nove neri in una chiesa.

La riprovazione generale per un delitto così efferato ha portato alcuni giorni fa il Senato della Carolina del Sud a ad esprimersi contro la esposizione della bandiera secessionista che, dopo il parere favorevole della Camera, dal 10 luglio sarà rimossa da tutti gli edifici pubblici dello Stato.

Del resto, il dibattito è molto acceso negli Stati del Sud, nei quali l’antica bandiera rappresenta non sempre un esplicito riferimento alla discriminazione razziale, bensì un simbolo dell’orgoglio dei loro abitanti. Intanto nella Grande Distribuzione Organizzata e su internet alcuni marchi importanti si sono dati una sorta di autoregolamentazione: la catena di supermercati Wall Mart  ne ha bandito la vendita, e il colosso mondiale delle aste online, Ebay, ha stabilito di non vendere più modellini di automobili, magliette e gadget ispirati alla bandiera «stars and bars». Anche Warner Bros.

Che detiene i diritti di Dikes of Hazzard – questo il titolo completo della serie TV – ha dichiarato che non produrrà più modellini dell’auto protagonista della serie TV, la Generale Lee. Del resto, è stato proprio il Presidente degli Stati Uniti, Obama, ha segnalare la necessità che questo simbolo del razzismo venga messo al bando. Insomma, una bella sfortuna per una serie che, prodotta in oltre 120 puntate per sette stagioni.  Una curiosità: per girare le scene con l’autovettura Generale Lee, sono stati utilizzati ben 309 esemplari, dei quali ne sono rimasti attualmente in mano ai collezionisti solo 17.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

solo
10 dicembre 2016
una-mamma-per-amica
9 dicembre 2016
the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock