MR. ROBOT -- "hellofriend.mov" Episode 101 -- Pictured: Rami Malek as Elliot -- (Photo by: Sarah Shatz/USA Network)

Mr. Robot piacerà per il realismo nelle scene di hackeraggio?

21 luglio 2015, In: News, Nuove serie

La serie TV Mr. Robot, trasmessa dal 24 giugno da USA Network, racconta la storia di un giovane hacker. L’esperto informatico lavora nella sicurezza del web, ma la sera si trasforma, e tenta di forzare le difese di reti informatiche e dispositivi Android.
Nelle puntate già viste ha colpito la scena in cui il protagonista tenta l’hackeraggio di uno smartphone che opera con il sistema operativo creato da Google su kernel Linux.
Le scene della puntata mostrano esplicitamente la manomissione del root dei dispositivo, ed i passaggi tipici di chi vuole controllare tutte le funzioni, rispetto alle tradizionali versioni consumer di Android.
Qualche appassionato ha voluto analizzare nel dettaglio le scene, accorgendosi che è stato usato un software spia chiamato Flexispy.
Questo programma permette in effetti di spiare telefonate ed SMS, e trasforma il cellulare in una sorta di micro spia ambientale.
Nella serie più geek del momento, la tecnologia svolge un ruolo importante, e Il creatore e produttore esecutivo di Mr Robot, Sam Esmail, si definisce un nerd, appassionato di tecnologia, e chi ha avuto il privilegio di visitare i set nel Silvercup Studios di New York, dove è stato girata la puntata pilota,ha potuto verificare con quanta veridicità siano stati ricostruiti gli ambienti e le dotazioni tecnologiche, tra le quali l’abitazione di Elliot a Chinatown ed  una vera sala giochi del luna park di Coney island.
Anche i device tecnologici presenti nei set sono iper realistici. Nulla di ciò che abbiamo visto in CSI, dove liste di nomi scorrono su improbabili display a cristalli liquidi, stile anni ‘80, ma realismo ad ogni costo.
Del resto, come non essere d’accordo con l’autore di Mr. Robot, che ha dichiarato recentemente, parlando dei film sul tema dell’ hacking “”Per quanto ami “Hackers” per essere cattivo in modo divertente, non è veramente un bel film” , dice Esmail, che si autodefinisce un nerd della tecnologia.
Con una piccola eccezione, gli hacker portati sullo schermo sono stati un fallimento per me”. Mr. Robot ha tutte le carte in regola per essere un successo.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016
squadra-antimafia
26 novembre 2016
the-affair
25 novembre 2016