FRASIER

Le serie TV più divertenti? Ecco le migliori comedy

4 agosto 2015, In: News

Appassionati di serie TV? Tanti sono i generi, dal drama al fantasy, ma uno dei più apprezzati è quello che presenta commedie divertenti. Un po’ di leggerezza anche nei palinsesti, soprattutto in estate, è quello che ci vuole dopo una giornata di lavoro.
Quali le serie TV più apprezzate nel genere comedy?
Iniziamo da The Office, il remake di una nota serie realizzata dal 2001 al 2003. La caratteristica di questo prodotto, realizzato dagli stessi showrunner del 2001, è quella di riprendere gli impiegati di un ufficio, la fabbrica di carta “Dunder Mifflin”, durante il lavoro, simulando un reality.
I dipendenti sono vessati dall’umorismo, fuori luogo, del loro datore di lavoro. Tante le situazioni divertenti e le battute salaci, in una serie TV che ha vinto 4 Emmy Awards, l’”Oscar” americano delle trasmissioni televisive, ed un Golden Globe.

Molto divertente anche Frasier, una serie da 10 Emmy Awards, che, partita nel 2003 come spin off di Cin Cin, ha saputo conquistarsi il pubblico di tutto il mondo. La storia è quella di uno psichiatra che conduce una trasmissione radiofonica, presentata con continue battute ed un umorismo intelligente, che ha permesso alla serie di raggiungere le 11 stagioni, con ben 264 puntate.

Da vedere anche Seinfeld, la serie pluridecorata, vincitrice di 10 Emmy e 3 Golden Globe,realizzata da Jerry Seinfeld, che dà il titolo alla omonima trasmissione televisiva. Si, perché la serie TV racconta in effetti le riprese di uno show televisivo, nel quale i partecipanti, in genere giovani 30enni dalla morale un pò “confusa”, raccontano storie legate alla loro vita quotidiana, con una serie di battute che sono rimaste nel linguaggio dei più appassionati.

Come non citare infine Friends? Si tratta di una delle più note sitcom americane, nella quale un gruppo di amici 30enni affronta la vita professionale, le situazioni sentimentali e l’amicizia che lega i sei protagonisti, con puntate di 20 minuti ciascuna. Infine una curiosità: il titolo di ogni puntata inizia con l’acronimo TOW, che intende The One With, The One When… (Quello con…, Quello quando…), per ben 236 puntate.

Risate in quantità industriale, e a forti tinte gialle anche con i Simpson, che restano probabilmente una delle serie più divertenti di tutto il panorama americano. Se le avventure di Burt non fanno al caso vostro potrete trovare rifugio in un commedia un po’ più demenziale ma dal sicuro effetto: siamo nella corsia di un ospedale, ma nessun intervento a cuore aperto alla ER, e neanche melense storie d’amore sul modello Anatomy. Solo tante risate con gli strampalati medici di Scrubs (consigliata vivemente per un pubblico anche più giovane).

A proposito di personaggi strampalati e risate, non potete perdervi i secchioni nerd di Big bang theory: all’inizio non capirete subito, poi però diventa uno stillicidio di battute. Vi piacerà sicuramente.

Se siete invece alla ricerca della risata tutta italiana, non c’è storia, dovrete assolutamente recuperare un cult. Parliamo della mitica serie tv Boris, un Pannofino in versione smagliante nelle vesti di Renè Ferretti, regista romano che si barcamena nel mondo della tv di “qualità”. Straordinaria la presenza di Guzzanti nella terza stagione. Se non l’avete vista, cercate di recuperare immediatamente.

 

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016
squadra-antimafia
26 novembre 2016
the-affair
25 novembre 2016
divorce
24 novembre 2016