it crowd

IT Crowd: dategli una chance questa estate!

19 luglio 2016, In: News

Probabilmente chi non ha una certa familiarità con le serie tv non avrà mai sentito parlare di IT Crowd.
Questa serie britannica, che conserva tutto lo spirito d’oltremanica, è quello che vi serve per arricchire la vostra estate di qualcosa di nuovo e inaspettato.

Scritto da Graham Linehan e prodotto da Ash Atalla, IT Crowd ha fatto il suo debutto su Channel 4 nel febbraio 2006, con i primi sei episodi che sono stati seguiti da altre tre stagioni.
Per lungo tempo si è parlato di un IT Crowd 5, che pur essendo stato commissionato non è stato però mai realizzato.
Nel nostro paese, invece, la serie è stata mandata in onda da Steel soltanto nel 2010.

Le vicende IT Crowd si svolgono negli uffici della Reynholm Industries, una società fittizia società inglese il cui quartier generale si trova nel cuore di Londra, al numero 123 di Carenden Road.
Di cosa ci si occupi in quegli edifici non è chiaro, di certo qualcosa che ha a che fare con le telecomunicazioni.
Il telefilm è incentrato sulle spassose gag della squadra del reparto IT che trascorre le sue giornate lavorative in un seminterrato trasandato e sporco: un ambiente che cozza inevitabilmente con l’architettura moderna e la vista mozzafiato degli uffici dei piani alti.
La squadra in questione è ciò che Douglas Reynholm descrive così “una persona intraprendente e dinamica (Jen), un genio (Moss) e un uomo irlandese (Roy)”.
Roy e Moss, i due tecnici protagonisti, sono presentati come dei geek socialmente inetti e profondamente disprezzati dal resto del personale, il quale sembra davvero ignorare che il prosperare della società dipende proprio dai loro servizi.
Roy è un ragazzo molto goffo e così pigro da essere insofferente addirittura per rispondere al telefono.
Moss, invece, è un genio del computer dalla meticolosità maniacale; sa di esser bravo e per questo i suoi atteggiamenti sanno essere anche molto arroganti.
A completare il terzetto sta Jen, una nuova arrivata alla Reynholm Industries che di tecnologia non sa nulla ma riesce a essere una grande affabulatrice.
È proprio confondendo il capo della società col suo gonfio curriculum che è riuscita a ottenere questo posto.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

una-mamma-per-amica
9 dicembre 2016
the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce