House of Cards e la politica americana

5 novembre 2016, In: News

Le notizie circa le elezioni presidenziali a stelle e strisce si fanno sempre più presenti anche nei nostri TG ora che le votazioni si appressano.
Il prossimo 8 novembre, infatti, gli americani saranno chiamati alle urne per eleggere il loro rappresentante per il prossimo mandato e i cavalli su cui puntare sono Hillary Clinton, dal lato democratico, e Donald Trump da quello repubblicano.

Se le vicende della politica d’oltreoceano vi hanno appassionato, ma non essendo degli esperti volete saperne un po’ di più, vi consigliamo una serie che vi porterà al dentro delle vicende senza annoiarvi mai: si tratta di House of Cards.

La serie vede al centro delle vicende il deputato Francis J. Underwood che imparerete a conoscere come semplicemente Frank. L’uomo mostra sin da subito uno spietato pragmatismo e un atteggiamento senza scrupoli di sorta, uccidendo un cane a mani nude, mentre spiega al pubblico che vi sono momenti in cui c’è bisogno di fare una cose sgradevoli e, per quanto impietosi, questi atti si rivelano necessari.
Underwood si vede ben presto sottratto il posto di Segretario di Stato cui ambiva e che il neopresidente eletto, Garrett Walker, gli aveva anche promesso. Underwood è devastato e deluso, ma imparerà molto da questa sconfitta. Nella sua scalata verso il potere (e la vendetta), poi, il protagonista sarà affiancato dalla moglie: la bella leonessa Claire.

Il serial è stato definito dai critici come “Avvincente, straordinariamente realistico, pragmatico e crudele”.
House of Cards è un political drama statunitense creato da Beau Willimon, che ne è anche il produttore, e distribuito da Netflix, la piattaforma di streaming online più famosa al mondo, a partire dal 1° Febbraio 2013.

Questa serie è una rivisitazione dell’omonima miniserie britannica, prodotta da Ken Riddington nel 1990, a sua volta basata su un romanzo dallo stesso titolo che uscì nel 1989 dalla penna di Michael Dobbs.

House of Cards è arrivato già alla sua quarta stagione e nel frattempo ha ricevuto anche numerosi riconoscimenti e nomination agli Oscar e ai Golden Globe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

21 febbraio 2017
20 febbraio 2017
20 febbraio 2017
19 febbraio 2017
19 febbraio 2017
18 febbraio 2017
18 febbraio 2017
17 febbraio 2017
17 febbraio 2017