HOMELAND

Homeland, parte la quinta stagione

29 settembre 2015, In: News, Nuove stagioni

La quinta stagione è ai nastri di partenza.
La serie tv in onda su Showtime dal 2011 si sta preparando per lanciarsi in un salto temporale di due anni e mezzo in avanti.

Già dalla fine della quarta serie era noto che le riprese di quella successiva sarebbero state in Germania, senza però garantire che riprese e location sarebbero coincise.
L’unica certezza era che la ex analista della CIA Carrie Mathison (Claire Danes) si sarebbe spostata in Europa.
E che ci sarebbe stato un nuovo fidanzato. Le novità sul cast e i personaggi sono molteplici.
Oltre al ritrono di Peter Quinn (Rupert Friend) si aggregheranno alla squadra della multipremiata serie, Miranda Otto (la principessa Rohan Éowyn negli episodi Le due torri e Il ritorno del Re de Il Signore degli Anelli), Sebastian Koch (Warnekros in The Danish Girl), Sarah Sokolovic (Gwen in Fredda è la notte) e Alexander Fehling (sergente capo Wihelm in Bastardi senza gloria).
Quella che sembrava solo un ipotesi, si rivela infine una certezza: la nuova serie avrà un background berlinese.
Qui Carrie, dopo l’esperienza in Medio Oriente, inizia a lavorare per un agenzia di sicurezza privata (la Düring Fundation), dove il suo capo sarà interpretato da Sebastian Koch (Otto Düring).
L’altra new entry, Allison Carr (Miranda Otto), capo della CIA di Berlino, lavorerà fianco a fianco con il mentore di Carrie alla CIA USA, Saul Berenson (Mandy Patinkin). Sarah Sokolovic intrepreterà la giornalista americana Laura Sutton che a Berlino lavora anche lei per la fondazione privata. Alexander Fehling vestirà i panni di Jonas Happich, un consulente legale della Düring Fundation che la protagonista di Homeland si concederà di frequentare, dandogli già in partenza un ruolo chiave per questa nuova stagione.
Dodici episodi in onda su Showtime in autunno, visibili in Italia solo più avanti. Al suo rientro da Islamabad Carrie dovrà fare i conti con le delusioni e i sensi di colpa, senza abbandonare la sua lotta contro il terrorismo.
Gli autori garantiscono però che il Medio Oriente non sparirà dalla trama di Homeland, continuando imperterriti a cercare di dare un intrepretazione più umana della storia atroce di cui Siria e l’Iraq sono protagoniste.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016