Claire Danes as Carrie Mathison in Homeland (Season 4, PR Art). - Photo:  Jim Fiscus/SHOWTIME - Photo ID:  HomelandS4_PRArt_01.R

Homeland, Carrie sbarca in Europa

27 maggio 2015, In: News

Le anticipazioni che Alex Gansa, produttore esecutivo della serie tv Homeland, aveva dato in occasione del Paley Fest 2015 sono state confermate dall’attrice che interpreta il ruolo della protagonista, Claire Danes. Ella ha fatto sapere, mediante il network Showtime, che la prossima stagione sarà ambientata in Germania. Lo spydrama, dunque, si trasferisce nel vecchio continente.

Le novità sulla serie tv

La nuova stagione si articola in 12 nuovi episodi ed è ambientata due anni dopo la nefasta esperienza della protagonista ad Islamabad (Pakistan) dove Carrie si trovava in qualità di direttrice della base locale della CIA. La novità più importante consiste nel fatto che la protagonista sveste i panni di agente e viene data una maggiore enfasi alla dimensione umana del personaggio. Ella, infatti, è costretta a dover convivere con il suo senso di colpa e la disillusione per via degli anni trascorsi in prima linea nella lotta al terrore. La giovane si trova, quindi, a vivere una situazione non molto semplice essendo in esilio volontario in Germania. Nel vecchio continente, Carrie è estraniata dall’agenzia e lavora in una società di sicurezza privata. Insomma, è previsto un cambiamento deciso della beniamina di tanti fan.

Curiosità

Homeland è la prima serie tv statunitense ad essere stata girata in Germania, precisamente a Berlino. Il presidente del network americano Showtime, David Nevins, ha rivelato che la prossima stagione di Homeland sarà meno incentrata sui rapporti tra gli Stati Uniti e il mondo islamico e più sulla politica estera americana. Un ruolo importante sarà assegnato al lavoro dei Servizi segreti statunitensi che si troveranno ad affrontare alcune spinose questioni del XXI secolo. La nuova stagione sarà trasmessa nell’autunno di quest’anno, negli Stati Uniti.

Alex Gansa ha anche rivelato che gli sceneggiatori si concentrano sempre sulle vicende reali del Medioriente. Homeland cerca, però, di restare attuale e di raccontare delle vicende che presentano dei riferimenti allo scenario geopolitico degli Stati Uniti. Proprio per questo, Gansa ha rivelato che ogni anno gli autori e i responsabili della produzione si recano a Washington per sondare il clima politico, col supporto di esperti, traendo ispirazione dai fatti reali.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016