gomorra-2

Gomorra, arrivano le donne al potere

23 giugno 2015, In: News, Nuove stagioni

Le riprese per la seconda stagione di Gomorra – La serie (che vanta un budget iniziale  di 16 milioni e mezzo di euro) sono cominciate lo scorso 14 aprile a Düsseldorf in Germania per poi spostarsi a Nola, Bergamo, Milano, in Croazia e in Sud America e termineranno a fine ottobre.

Mentre la messa in onda, sui canali Sky Atlantic e Sky Cinema 1, dei 12 nuovi episodi è prevista per marzo 2016.

La stagione precedente si chiude con la morte della mitica Imma Savastano (Maria Pia Calzone), invece la nuova stagione riparte con il “conflitto fra maschi”, Ciro (Marco D’Amore) contro il sopravvissuto Genny (Salvatore Esposito) che sfida il padre Pietro (Fortunato Cerlino), mentre il boss Salvatore Conte (Marco Palvetti), va alla ricerca di nuove alleanze.

All’orizzonte di queste dinamiche emergono due figure femminili molto potenti e di grande rilievo, come: Scianel (Cristina Donadio) e Patrizia (Cristiana Dell’Anna).

Annalisa, meglio conosciuta con il nome di Scianel, è la “reggente” della piazza di spaccio del fratello Zecchinetta (Massimiliano Rossi), ucciso durante la prima stagione dagli amici di Genny; la donna che ha superato molte difficoltà, si presenta subito come una figura di potere, con un’intelligenza istintiva e modi animaleschi, accentuati dalla gestualità, dalla voce e dallo sguardo dell’attrice.

Invece Patrizia è una capocommessa nel negozio dove si servono le donne più in vista di Secondigliano, spia ideale per suo zio, Malamò (Fabio De Caro), uno degli uomini più fidati di Don Pietro.

Secondo la regista Francesca Comencini – che collaborerà con Stefano Sollima, Claudio Cupellini e la new entry Claudio Giovannesi – in questa stagione si cercherà di dare alla serie uno sguardo femminile ma non emerge ancora nessuna indiscrezione sulla trama. Anche in questa stagione sarà preziosa la collaborazione con Saviano, che avrà il compito di leggere tutto e aiutare sia gli sceneggiatori sia i registi a non semplificare le scene, in quanto la realtà è sempre più complessa della finzione, per rendere le vicende estremamente credibili.

Nella produzione, come per la prima stagione, sono state coinvolte le associazioni sul territorio, essenzialmente per evitare il rischio di infiltrazioni della camorra. La serie (di cui è stato annunciato anche il rinnovo della terza stagione) è stata venduta in 113 paesi.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

una-mamma-per-amica
9 dicembre 2016
the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce