gomorra2

Gomorra 2: la parola a Stefano Sollima

11 maggio 2016, In: News

Ieri sera sono andate in onda le prime due puntate della stagione seconda di Gomorra, quella che è stata definita la miglior serie tv tricolore degli ultimi anni.

Gomorra 2 ha occupato la prima serata di Sky Atlantic, riscuotendo, come era assolutamente prevedibile, ascolti da record: sono stati ben 1.186.000 i telespettatori che la hanno seguita.

Stefano Sollima, regista del telefilm, in un’intervista ha spiegato il perché del successo della sua serie.
Sollima, bisogna dirlo, è lo showrunner che ha dato nuovo lustro al poliziesco italiano, e per dimostrarlo vi ricordiamo che questo 2016 porta per lui con sé il decimo anno di successi.
È infatti passato un decennio da quando ha iniziato a dedicarsi a un’altra serie tv seguitissima: Romanzo Criminale.
I suoi lavori hanno adeguato la fiction italiana agli standard di quella d’oltreoceano.

Gomorra è arrivato due anni fa su Sky e ha conosciuto un successo senza pari: sono ben 130 i paesi stranieri che ne hanno acquistato i diritti per la messa in onda.
Qualora però si chieda al regista se questa fama abbia modificato il modo in cui la seconda stagione sia stata concepita, Sollima dice “No” e aggiunge: “Noi abbiamo girato per un pubblico internazionale da subito. Non è stato un caso ma un piano molto preciso”.
Lo showrunner spiega che si è trattato di un’operazione improntata al coinvolgimento di ogni aspetto della serie, a partire dal look e dall’estetica, precisando che questo tipo di progetto era stato già iniziato con Romanzo Criminale.
Per quale motivo, però? Sollima ha dichiarato che “La forma è un mezzo di codifica per un genere, nel mio caso il crime, una maniera di presentarti e di dire al pubblico cosa sta guardando, se un prodotto locale da tv generalista o se qualcosa di molto ambizioso. Io credo che questa del look sia una delle più vere e oneste ragioni del successo di Gomorra”.

Interrogato sui suoi lavori futuri, Sollima ha affermato di non precludersi alcun tipo di possibilità, eccezion fatta per la commedia.
Gli altri generi che lo affascinano sono il western, l’horror e il thriller.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

solo
10 dicembre 2016
una-mamma-per-amica
9 dicembre 2016
the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock