dr house

Dr House e la filosofia: le serie tv tra i banchi del Liceo

18 maggio 2016, In: News

Cosa hanno in comune Dr House e Platone?
Agli occhi dei profani la serie tv statunitense che ha fatto la storia del medical drama si trova agli antipodi rispetto al filosofo greco, ma non la pensa così il Professor Tommaso Ariemma.
Il docente di filosofia ha attuato un metodo tutto nuovo per far studiare i suoi alunni, e a giudicare dai risultati, dobbiamo dire che funziona!
Accanto al manuale, infatti, nelle sue lezioni hanno un posto anche le serie tv americane, da Dr House a Breaking Bad, magari passando per Lost, House of Cards, Mad Men e True Detective.
Tra una puntata e l’altra, infatti, stando alle parole di Ariemma, si ha la possibilità di approfondire molteplici aspetti del pensiero umano, in maniera più curiosa e stimolante, per far capire come la filosofia permea la nostra vita di ogni giorno, anche nei suoi aspetti più semplici.

Ariemma, in un’intervista rilasciata a Repubblica.it ,ha affermato che il suo metodo d’insegnamento non comporta nessuna forzatura alla didattica, anzi “la serialità, in particolare quella americana, è diventata molto interessante per la ricerca filosofica. Le nuove narrazioni moderne ci permettono di riflettere in modo radicale sul senso dell’arte e, in generale, della filosofia stessa“.

Il Prof, però, fa una precisazione: la tv non sostituisce il programma didattico.
L’intenzione resta quella di arrivare da Talete al pensiero del ‘900 senza saltare una virgola e senza trascurare grandi nomi e concetti.

Riportiamo di seguito le parole di Ariemma  : “L’obiettivo delle mie lezioni è quello di mostrare che la filosofia non è un sapere polveroso e distante dalla nostra vita, ma una disciplina in grado di interrogare il presente. Anche attraverso l’esame delle icone dell’immaginario popolare“.

Non stupisce, allora, che questo giovane Prof abbia conquistato tutte le sue classi del Liceo Classico e Scientifico di Ischia.
Gli studenti, infatti, si dimostrano molto attenti ed entusiasti: ogni lezione è un qualcosa di inaspettato, e a detta del docente la loro attenzione cresce perché “pensare con le serie tv significa anche cambiare il loro abituale modo di fruire prodotti che sono parte della loro quotidianità“.

 

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016