hasselhoff

David Hasselhoff: Mitch di Baywatch si dà alla musica

27 maggio 2015, In: News

Da quando correva sulla spiaggia californiana di Los Angeles vestendo i panni di Mitch Buchannon ne è passato di tempo, ma nonostante gli anni (che ora sono ben 63!) David Hasselhoff rimane sulla cresta dell’onda.

L’attore di Baywatch riesce ancora a far parlare di sé perché eccentrico, grintoso e dalle mille risorse.
Lo ricordiamo per aver presenziato di recente al Coachella Valley Music and Arts Festival vestito da cowboy.
Chissà se proprio in questa occasione Hasselhoff ha maturato la sua definitiva conversione dal cinema alla musica?

Nel proprio canale Youtube, il nostro Mitch ha caricato, infatti, il suo singolo True Survivor, elemento portante della colonna sonora di Kung Fury, pellicola svedese sopra le righe in pieno stile anni ’80.

Kung Fury è un film incentrato sulle arti marziali, finanziato da Kickstarter e diretto da David Sandberg.
Sebbene sia stato prodotto nel 2013, ne potrete vedere solo il trailer.
Il protagonista è Kung Fury, un poliziotto che viaggia nel tempo per sconfiggere Adolf Hitler, il quale si scopre essere anche un grande maestro di arti marziali (Kung Führer).

Nel videoclip vengono utilizzate le stesse immagini del trailer, ma Hasselhoff si sostituisce al protagonista del film.
Hasselhoff si aggira per le strade di una Miami dalle atmosfere anni ’80 (dai colori, agli effetti, passando per l’abbigliamento), barcamenandosi tra famosissime citazioni cinematografiche dei decenni scorsi (da Fuga da New York a Ritorno al Futuro) e scenari da videogiochi cult come Street Fighter, Space Invaders, Super Chase HQ e Nintendo Power Glove.

Il testo di True Survivor non potrebbe addirsi di più ad Hasselhoff che lo canta, recitando tra la altre cose anche:

Calling from the ashes
The phoenix rise again
Fighting for life
For good for all that we believe in

Go we need some, go we need some action!
If we’re gonna make it like a true survivor
We need some action!
If we wanna take our love away from here

E proprio come una fenice che rinasce dalle sue ceneri, Hasselhoff ha saputo riciclarsi nella volontà di dimostrare che, anche se non è più il sex symbol di Baywatch, ha ancora molto da offrire ai suoi fans.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016