constantine_3

Constantine: una seconda serata tra brivido e mistero

8 maggio 2016, In: News

Il venerdì sera di Italia uno, dallo scorso 22 aprile, si è arricchito di un nuovo appuntamento: quello con Constantine.

Constantine è una serie televisiva Made in U.S.A., creata da Daniel Cerone e Neil Marshall.
Il telefilm può di diritto ascriversi al genere horror, sebbene per molti aspetti si presenti molto affine anche al thriller e al fantasy.

Trasmesso dalla NBC negli Stati Uniti per tra il 2014 e il 2015, Constantine era approdato in Italia già il 7 maggio 2015, quando era stato mandato in onda dal canale a pagamento di Mediaset Premium Action.
Ora, finalmente, i 13 episodi della prima (e unica) stagione sono arrivati in chiaro.

Dopo The Flash e Arrow, attorno alle ore 23, Constatine mette in scena un detective del soprannaturale che non ha rivali nel cacciare mostri, demoni e fantasmi.
Grande conoscitore dell’occulto e della magia, John Constantine ha imparato maledizioni e incantesimi sin da quando era un ragazzino, il motivo? La ricerca disperata di sua madre, morta nel momento in cui gli aveva dato la luce.

Dopo anni a combattere il male, capendo che la sua anima è già condannata all’inferno, il protagonista decide di riporre le sue armi.
Si trova costretto a tornare sui suoi passi quando i demoni minacciano la giovane Liv, figlia di uno dei suoi amici più cari.
Questo evento lo porta a rimettersi in gioco per impedire che l’ennesima vita innocente venga strappata.
Nel suo tentativo di salvataggio, inoltre, Constantine fa una sconvolgente scoperta: Liv è bersagliata perché depositaria di una “seconda vista” che le permette di prevedere eventi soprannaturali destinati ad accadere.
Ai suoi occhi, infatti, il mondo reale si mostra dietro quello di cui ognuno fa esperienza ogni giorno.

Dopo la versione cinematografica con Keanu Reeves, lo show è una seconda trasposizione (stavolta sul piccolo schermo) della serie a fumetti Hellblazer, ideata da Alan Moore e nata tra le pagine di Swamp Thing.
Non sono poche, però, le libertà che gli sceneggiatori si sono concessi rispetto alla trama del Constantine cartaceo a partire dalla sua identità sessuale e dal vizio del fumo che nel telefilm viene censurato.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

the-vampire-diaries
8 dicembre 2016
braccialetti-rossi
7 dicembre 2016
orange-is-the-new-black
6 dicembre 2016
westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016