breaking-bad-bryan-cranston

Chi è Walter White, protagonista di Breaking Bad?

7 maggio 2015, In: News, Personaggi

Walter White è il protagonista della pluripremiata serie televisiva Breaking Bad e a lui fa riferimento il titolo che, letteralmente, può essere tradotto come “diventando cattivo”è interpretato da Bryan Cranston (già visto nella serie tv Malcom e nel film Little Miss Sunshine) e doppiato nella versione italiana da Stefano De Sando.

La storia di Walter White viene rivelata un po’ alla volta allo spettatore.
Quello che inizialmente sappiamo è che Walter White è un professore di chimica di cinquant’anni. Vive ad Albuquerque, in New Mexico, con la moglie Skyler incinta di una bambina e il figlio adolescente Walter jr., affetto da una paresi cerebrale che gli causa difficoltà motorie e nel linguaggio. Per arrotondare il basso stipendio da insegnante, che sicuramente non sarà sufficiente quando nascerà la figlia, Walter lavora anche in un autolavaggio come commesso. È una persona mite e abbastanza remissiva. Innamoratissimo della moglie e legato alla famiglia, vive un enorme senso di insoddisfazione.

All’inizio della serie scopre di avere un cancro ai polmoni inoperabile e al terzo stadio, che sicuramente non gli permetterà di veder crescere la sua bambina. Oltretutto sa che, quando morirà, i soldi che la sua famiglia ha da parte non saranno assolutamente sufficienti a garantire loro una vita dignitosa. È per questo che decide di iniziare a produrre metanfetamina (la migliore e la più pura che sia mai stata messa in circolazione), allettato dalla possibilità di mettere da parte soldi a sufficienza per garantire un’esistenza più che dignitosa ai suoi cari, nella consapevolezza che, in fondo, lui ha poco da perdere. Con una parte dei soldi inizia anche un trattamento contro il tumore, e in un primo momento ottiene dei risultati positivi, che lasciano ben sperare.

Nel corso delle puntate si apprende anche che ad accrescere il senso di frustrazione costante nella vita di Walter White c’è un episodio in particolare: durante i suoi studi al prestigioso California Institute of Technology, egli ha fortemente contribuito a una ricerca che ha portato alcuni suoi colleghi a vincere il Premio Nobel per la Chimica. Con un suo amico aveva anche fondato una società, che fruttò miliardi soprattutto grazie al lavoro di White, dopo che questo l’ebbe abbandonata.

Il processo di “breaking bad”, “diventare cattivo”, accompagna il personaggio di Walter White per tutta la serie. L’anonimo professore di Chimica deve imparare in pochissimo tempo a rapportarsi, pardon, trattare con narcotrafficanti e malavitosi di ogni livello, nascondere la verità alla famiglia, in particolar modo a suo cognato Hank, agente della DEA (Drug Enforcemente Administration, un’unità speciale antidroga) e soprattutto proteggere se stesso e i suoi cari.
Adotterà uno pseudonimo, “Heisenberg”, in omaggio al fisico tedesco Premio Nobel, per presentarsi ai narcotrafficanti, rendendosi conto che usare il proprio nome vero sarebbe stata una follia.

Addentrandosi sempre più profondamente in quel mondo, Walter White capisce che molti sentimenti vanno messi da parte, alcune riluttanze e paure vanno superate per la propria sopravvivenza. Arriverà anche a commettere omicidi. E tuttavia, a un certo punto capirà che ormai non è più in grado di proteggere la sua famiglia, che deve scegliere un ruolo e viverlo coerentemente. Fino alla resa dei conti.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016