Billions-banner-1

Billions: una serie da vedere di nuovo su Sky Now

9 agosto 2016, In: News

Billions è stata senz’altro la serie rivelazione di questa stagione, nonché la più attesa.
Erano grandissime, infatti, le aspettative per una produzione che unisse Paul Giamatti e Damian Lewis.
La scommessa di Showtime, dunque, dato il successo di pubblico e il plauso della critica, può dirsi del tutto vinta.
La prima stagione di Billions si compone di 12 episodi, ognuno dei quali ha una durata di 55 minuti.
Nello scorso gennaio, poi, il network di produzione ha annunciato che il cast sarà a breve impegnato nelle riprese di un secondo capitolo, sulla data del debutto del quale, però, ancora non abbiamo notizie certe.

Di cosa parla Billions?
Le vicende del telefilm ruotano attorno a due figure, opposte e complementari, potremmo quasi dire: si tratta di Bobby Axelrod, detto Axe, e Chuck Rhoades.
Il primo è un uomo d’affari dal grande successo, l’emblema dell’ideale a stelle e strisce del self made man.
Axe ha fatto la sua fortuna con un fondo di investimento che ha creato all’indomani dell’attentato alle Torri Gemelle.
Egli, infatti, è uno dei pochi sopravvissuti all’11 settembre e si è anche fatto conoscere per il suo impegno sul fronte della beneficenza.
Rhoades, invece, è un procuratore distrettuale integerrimo e che non è mai uscito perdente da un processo in cui era impegnato: la dedizione al suo lavoro e l’onestà incondizionata sono i tratti salienti del suo carattere.
Proprio a Chuck viene chiesto di indagare su Axelrod, una proposta che da un lato lo alletta molto, in quanti potrebbe rappresentare il punto di svolta della sua carriera, ma che dall’altro lo vede esitante in quanto sua moglie lavora proprio per il suo potenziale rivale.
Rhoades alla fine accetta, anche a costo di mettere a repentaglio le dinamiche del suo matrimonio.
Da questo momento in poi, colpi di scena conditi da nozioni di economia e finanzia in pillole, si susseguono uno dietro all’altro.

La trama di Billions, dunque, è più che plausibile e non a caso porta la firma di Andrew Ross Sorkin, celebre editorialista economico del New York Times.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016
squadra-antimafia
26 novembre 2016
the-affair
25 novembre 2016