agents-of-shield

Agents of Shiled: ecco perché recuperarla

25 settembre 2016, In: News

Quando, nell’autunno 2013, Agents of Shield ha fatto il suo debutto a stelle e strisce su ABC, era facile immaginare che la nuova fatica televisiva di Joss Whedon (creata con il supporto del fratello Jed e della cognata Maurissa Tancharoen, ancora oggi showrunner del telefilm) non sarebbe stata destinata alla longevità.
Il motivo? Ascolti non troppo entusiasmanti e reazioni poco calde da parte non solo della critica ma anche del pubblico.
Dopo un pilot davvero scoppiettante, infatti, la trama si era sviluppata in una serie di puntate non all’altezza del potenziale di uno show spionistico pensato per il Marvel Cinematic Universe.
Una volta uscito nelle sale Captain America: The Winter Soldier, però, Agents of Shield ha trovato la svolta narrativa di cui aveva bisogno.
È iniziato quindi un biennio di episodi che hanno appassionato il pubblico divertendolo.
Ecco perché vi invitiamo a tornare sui vostri passi e dare una nuova chance a questa serie tv.
Vi diamo 5 buoni motivi per spingervi a tenere duro con Agents of Shield e rimettersi in pari con il telefilm.

  1. Phil Coulson
    Quando Coulson è stato ucciso da Loki in The Avengers, è partito l’hashtag #CoulsonLives. Ora, nonostante sia normale dispiacersi un po’ per l’annullamento di uno dei momenti più drammatici della storia della Marvel, il ritorno di Coulson porta con sé ottimi spunti narrativi per la trama orizzontale dello show. Coulson sta lì a ricordarci che “Non tutti gli eroi sono super“.
  2. L’espansione dell’universo
    I personaggi di Agents of Shields hanno trovato via via sempre più posto nelle pellicole del Marvel Cinematic Universe.
  3. Degli ospiti niente male
    Coulson si è imbattuto sia in sia Maria Hill (Cobie Smulders) sia Nick Fury (Samuel L. Jackson), ma anche in Lady Sif (Jaimie Alexander) e Gideon Malick (Powers Boothe). Tra gli ospiti della serie troviamo, come ovvio, Stan Lee ma anche Peggy Carter (Hayley Atwell) e gli Howling Commandos.
  4. Potere alle donne!
    Cercate donne toste sullo schermo? Allora godetevi Ming-Na Wen nei panni di Melinda May e Chloe Bennet nel ruolo di Skye!
  5. Il tocco degli Whedon
    Sebbene Whedon abbia diretto solo la prima stagione della serie, il suo tocco resta anche nelle restanti due, con tutti i suoi pregi.

Lascia un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articoli Recenti

westworld
true-blood
the-crown
3 dicembre 2016
sherlock
divorce
game-of-thrones
30 novembre 2016
supergirl
29 novembre 2016
greys-anatomy
28 novembre 2016
gossip-girl
27 novembre 2016